Giornata delle Ville Venete

Giornata delle Ville Venete

Sabato 22 e domenica 23 ottobre 2022

Attività speciali in occasione della Giornata delle Ville Venete promossa da Associazione Ville Venete e Istituto Regionale Ville Venete:

per i visitatori più piccoli CACCIA AL TESORO NEL PARCO con cui scoprire il Castello di San Pelagio attraverso giochi e indovinelli (attività compresa nel normale biglietto d’ingresso, non è richiesta prenotazione),

per i visitatori più grandi VISITE GUIDATE al Castello restaurato e alle Stanze dannunziane con degustazione di Sangue Morlacco di Luxardo e cioccolato artigianale di GustoTop

Le visite inizieranno con un saluto di Ricciarda Avesani, erede dei Conti Zaborra, proprietari del Castello di San Pelagio fin dal 1752.

CLICCA QUI e PRENOTA LA VISITA

Cos’è la Giornata delle Ville Venete?

Un evento per promuovere a livello Nazionale le nostre splendide Ville Venete. Un momento aggregante, promozionale e di grande spessore mediatico. L’obiettivo è quello di promuove la specificità delle nostre Ville Venete la loro Civiltà in Villa: unica e incommensurabile ricca di storia e non assemblabile ad altre realtà. Attraverso la proposta di un’esperienza da vivere in villa GVV vuole sottolineare quello che è la Villa Veneta «ora» nel presente con tutti i servizi trasversali che può proporre al visitatore odierno. Per questa eccletticità, la prima edizione propone quattro temi trasversali nei quali consigliamo di far rientrare la propria esperienza in Villa: heritage, family, food e green.

Come si svolge la Caccia al Tesoro?

I bimbi vanno alla ricerca del tesoro botanico insieme alle loro famiglie e amici seguendo la mappa che viene consegnata alla biglietteria. Trovati tutti gli indizi e risolti gli indovinelli, arriverete a scoprire dov’è il tesoro! Ogni bimbo porterà a casa un piccolo premio e un diploma di partecipazione.

Cosa c’è da vedere?

PARCO STORICO: Il Castello di San Pelagio riposa nell’abbraccio di un meraviglioso parco di oltre tre ettari, inserito nel circuito dei Grandi Giardini Italiani. Durante la vostra visita, potrete respirare il profumo di mille rosai nel Giardino di Rappresentanza, fra le due ali della villa; visitare il Giardino Segreto e i suoi tesori; esplorare il Brolo, la Ghiacciaia, i Labirinti, e passeggiare lungo il viale di carpini secolari e intorno al romantico laghetto, ammirando gli esemplari originali di mezzi volanti.

MUSEO DEL VOLO: Inaugurato il 20 settembre 1980, il Museo del Volo si sviluppa nelle due ali del Castello di San Pelagio, padronale e rustica. Attraverso sezioni tematiche, il museo ripercorre le principali tappe dell’evoluzione dei mezzi che hanno portato l’uomo alla scoperta del cielo e dello spazio. Negli antichi granai, nelle cantine e nelle stanze residenziali della Famiglia Zaborra sono oggi esposte storie di voli mitici, di scienziati visionari, di mongolfiere e dirigibili, di aeroplani, idrovolanti e mezzi spaziali.

STANZE DANNUNZIANE: Nell’estate del 1917, il Castello di San Pelagio diventa un punto strategico nel contesto della Grande Guerra. La famiglia Zaborra sottoscrive un contratto d’affitto con l’esercito italiano per la realizzazione di un campo di volo e l’occupazione di una parte della villa. Gli appartamenti al primo piano, in particolare, diventano dimora del Maggiore Gabriele d’Annunzio. Le Stanze, riallestite secondo fonti d’archivio, sono oggi aperte ai visitatori e parte integrante del Museo del Volo. Vi sono conservati ricordi di vita e di volo del poeta-soldato, oltre agli arredi della famiglia Zaborra.

San Pelagio, un luogo inimitabile !


No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.