Giornata Fa. Mu.

Giornata Fa. Mu.

Domenica 9 ottobre 2022

Aperti dalle 10.00 alle 19.00 con possibilità di pic-nic nel Giardino Segreto e Punto Ristoro

 

ATTIVITA’ SPECIALE GIORNATA DELLE FAMIGLIE AL MUSEO 

Caccia ai pianeti!

Pianeti diversi ognuno con le sue caratteristiche, ma uguali componenti per un unico Sistema Solare!

ISTRUZIONI DEL GIOCO:
Acquista il KIT DI PARTECIPAZIONE (+ 3.00 euro sul biglietto d’ingresso)
Cerca gli 8 pianeti nel Museo e nel Parco
Completa l’identikit spaziale
Costruisci il tuo Sistema Solare

 

e inoltre un ACTIVE BOOK con cui scoprire il Castello di San Pelagio attraverso giochi e attività,

per i visitatori più grandi VISITE GUIDATE alle Stanze dannunziane e percorsi con QR CODE nel Museo del Volo e nel Parco

CLICCA QUI e ACQUISTA IL BIGLIETTO e il KIT DI PARTECIPAZIONE

 

Cosa c’è da vedere?

PARCO STORICO: Il Castello di San Pelagio riposa nell’abbraccio di un meraviglioso parco di oltre tre ettari, inserito nel circuito dei Grandi Giardini Italiani. Durante la vostra visita, potrete respirare il profumo di mille rosai nel Giardino di Rappresentanza, fra le due ali della villa; visitare il Giardino Segreto e i suoi tesori; esplorare il Brolo, la Ghiacciaia, i Labirinti, e passeggiare lungo il viale di carpini secolari e intorno al romantico laghetto, ammirando gli esemplari originali di mezzi volanti.

MUSEO DEL VOLO: Inaugurato il 20 settembre 1980, il Museo del Volo si sviluppa nelle due ali del Castello di San Pelagio, padronale e rustica. Attraverso sezioni tematiche, il museo ripercorre le principali tappe dell’evoluzione dei mezzi che hanno portato l’uomo alla scoperta del cielo e dello spazio. Negli antichi granai, nelle cantine e nelle stanze residenziali della Famiglia Zaborra sono oggi esposte storie di voli mitici, di scienziati visionari, di mongolfiere e dirigibili, di aeroplani, idrovolanti e mezzi spaziali.

STANZE DANNUNZIANE: Nell’estate del 1917, il Castello di San Pelagio diventa un punto strategico nel contesto della Grande Guerra. La famiglia Zaborra sottoscrive un contratto d’affitto con l’esercito italiano per la realizzazione di un campo di volo e l’occupazione di una parte della villa. Gli appartamenti al primo piano, in particolare, diventano dimora del Maggiore Gabriele d’Annunzio. Le Stanze, riallestite secondo fonti d’archivio, sono oggi aperte ai visitatori e parte integrante del Museo del Volo. Vi sono conservati ricordi di vita e di volo del poeta-soldato, oltre agli arredi della famiglia Zaborra.

San Pelagio, un luogo inimitabile !


No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.